cantina

Vinificazione

Storia, tradizione, cultura
e innovazione.

La qualità in Volpe Pasini è fatta di un sapere antico, di generazioni chine sulle viti, dell’ineffabile emozione del primo assaggio in cantina. Ed ecco lo stupore, ogni anno, di ritrovare vini sempre nuovi e sempre antichi, capaci di sussurrare i teneri segreti della terra, di raccogliere i profumi ed i sapori di ogni filo d’erba, i colori di ogni tramonto. E’ questa la scelta di Volpe Pasini: una scelta di terra, di uomini, di qualità.

La produzionesi divide per il 60% in vini bianchied il restante 40% in vini rossi.

La vinificazione dei vini bianchi segue rigorosamente i principi tecnologici attuali, che sono le risultanze di tutte le interpretazioni delle evoluzioni fisiche e biologiche dei fenomeni fermentativi. Si adottano, dunque, sia tecnologie di rigorosa riduzione per l’ottenimento di estreme eleganze aromatiche, sia tecniche di criomacerazione per l’esaltazione della struttura dei vini stessi. E’ stata un scelta dell’azienda orientarsi inoltre verso la realizzazione di vini rossi importanti da ottenersi tramite una strategia di contenimento della produzione e attraverso una vinificazione attenta in fase di macerazione alla solubilizzazione o estrazione dei tannini. Si sottintendono, dunque, macerazioni molto lunghe.

Maturazione

Splendida è la barriqueria cuore della cantina e scrigno di straordinari prodotti.

Splendido è l’ambiente ove ha sede la barriqueria, cuore della cantina e scrigno di straordinari, pregiati prodotti. Qui hanno modo di affinarsi e maturare anche i vini rossi Volpe Pasini, come lo straordinario Focus, ora apprezzato in tutto il mondo e nato a fine anni ‘90 dal “Progetto Merlot”, concepito per valorizzare nella terra dei vini bianchi per eccellenza anche i rossi di pregio. I vini, inizialmente ruvidi e spigolosi, nel tempo ed in giusti legni, raggiungono spontaneamente la struttura morbida ed il bouquet necessario.